Novità e Informazioni

  • ABBONAMENTI

    Sono in vendita gli abbonamenti per 10 ingressi al prezzo di € 40,00 validi per tutti gli spettacoli in programmazione, salvo eventi speciali.

  • PRENOTAZIONI

    E' possibile la prenotazione on line dei biglietti dei film in programma. Premere il tasto Prenota online, registrarsi, scegliere film, data, orario e tipo di ingresso. Stampare o salvare il coupon emesso da presentare in cassa per acquistare il biglietti

  • Pagina Facebook

    Clicca Mi piace sulla pagina Facebook ARACELI CINEMAdiCITTA' e goditi notizie, rubriche, anticipazioni e la nostra programmazione sempre aggiornata.

Prossimamente...

POF
Locandina
Prenota ONLINE

Anna Frank e il Diario Segreto

Araceli FilmFest

Regia: Ari Folman
Genere: Animazione, Storico
Durata: 99 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Sabato
    1 Ottobre
    21:00
  • Domenica
    2 Ottobre
    16:00 • 18:15

Trama

Amsterdam, a un anno da oggi. Nel museo dedicato ad Anna Frank un temporale infrange la teca nella quale è custodito il diario della ragazzina ebrea morta in un campo di concentramento dopo aver vissuto per oltre due anni nascosta con la sua famiglia nell'attico segreto di una palazzina della città olandese. Dalle pagine del diario "liberato" si materializza Kitty, l'amica immaginaria con cui Anna conversava in quel testo quasi epistolare. Kitty vede i visitatori del museo, fra cui un ladruncolo di nome Peter, ma loro non vedono lei: perché la ragazza diventa visibile solo fuori dalla casa-museo di Anne, e solo se ha con sé il diario della sua amica perduta. Da quel momento Kitty andrà in cerca di Anne, di cui non conosce il destino, aiutata da Peter, e a sua volta aiuterà Ava, una bambina immigrata che sta per essere cacciata dalla "polizia non tedesca" dalla casa occupata di Amsterdam dove si è rifugiata insieme alla sua famiglia.

Locandina
Prenota ONLINE

Don't Worry, Darling

Araceli FilmFest

Regia: Olivia Wilde
Genere: Thriller, Horror
Durata: 122 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Sabato
    1 Ottobre
    18:45
  • Domenica
    2 Ottobre
    20:30

Trama

Un thriller psicologico con protagonista una casalinga disperata degli anni '50 che vive insieme al marito in una comunità utopica. Ma l'apparente felicità di tutti nasconde un sistema di valori poco edificante.

Locandina
Prenota ONLINE

Camino Skies

Araceli FilmFest

Regia: Fergus Grady e Noel Smyth
Genere: Documentario
Durata: 80 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Martedì
    4 Ottobre
    19:00 • 21:00
  • Mercoledì
    5 Ottobre
    18:00

Trama

Sei sconosciuti decidono di percorrere gli 800 chilometri del Cammino di Santiago per superare i propri limiti e affrontare i traumi personale che la vita ha loro riservato. Il viaggio, molto faticoso ma a tratti esilarante, offre a ciascuno di loro la possibilità di mettere alla prova i limiti della propria forma fisica e di fare i conti con le recenti perdite personali. Straziante ma motivazionale, Camino Skies racconta la storia di persone comuni che fanno cose straordinarie.

Locandina
Prenota ONLINE

Sfiorando il muro

Araceli FilmFest

Regia: Silvia Giralucci, Luca Ricciardi
Genere: Documentario
Durata: 51 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Mercoledì
    5 Ottobre
    21:00

Trama

Aveva solo tre anni Silvia Giralucci quando suo padre fu barbaramente assassinato dalle Brigate Rosse davanti alla sede del Msi di Padova. Era il 17 giugno del 1974 e la provincia veneta era spaccata in tre zone: una rossa, una nera, una franca. Tre zone che la regista 'attraversa' e sperimenta con testimoni e reduci di un sogno di rinnovamento soffocato nel sangue e affondato dal terrorismo. Diversi anni dopo, Silvia Giralucci vuole capire, arrivare a suo padre attraverso la Storia che lo ha contemplato e poi sacrificato. La giornalista padovana debutta per questo alla regia, mettendosi letteralmente in campo e comunicando una soggettività sensibile e discreta, che riesce a dominare un oggetto così critico dal punto di vista personale, collettivo e storico. Sfiorando il muro prova a fare chiarezza sugli anni del nostro scontento, partendo da un intervento di Toni Negri tenuto in occasione del trentesimo anniversario del "7 aprile 1979", quando un'operazione di polizia cambiò la storia del Paese e mise in manette i teorici della guerriglia di Autonomia Operaia. Data che mise fine alle violenze quotidiane nelle strade di Padova e alle prevaricazioni nei suoi atenei, che stabilì lo spartiacque tra lotta armata e terrorismo, che impose di scegliere che tipo di persona essere. Muovendosi al di qua e al di là di barricate ideali, la regista incontra i testimoni di quegli anni, integrandoli in uno spazio rappresentativo della loro esperienza. Guido Petter, Antonio Romito, Raul Franceschi, Pietro Calogero, Stefania Paternò sono le voci e i volti che permettono a Silvia di evocare un altro luogo e un altro tempo rispetto al presente della visione. Un luogo e un tempo con i quali il nostro Paese non ha ancora fatto davvero i conti, incapace com'è di raccontare il terrorismo, di considerarlo un progetto aberrante piuttosto che una reazione, deplorevole ma contestualizzabile, di fronte alla strategia della tensione e alle ombre golpiste. Un periodo difficilissimo dove si moriva di politica e dove trova la morte Graziano Giralucci, 'colpevole' di militare nella destra, per cui oggi è un martire da celebrare col saluto fascista, e scomodo da ricordare per la sinistra per cui il giudizio storico e politico è più forte di qualsiasi umana compassione. Nel mezzo, nello spazio vuoto che ha lasciato un padre e che separa le opposte fazioni, sono cresciute una bambina e la sua coscienza politico-civile. Silvia Giralucci fissa sguardo e cuore su una stagione politica drammatica che divise e accecò centinaia di milioni di giovani che si sono odiati, combattuti e abbattuti trascinando il nostro Paese alle soglie della guerra civile. Defilata e ostinata a ricordare il padre come un uomo e non come un simbolo, valica il muro sfiorato nell'infanzia per riconciliarsi con l'assenza. Di un padre, di una città, di un Paese.