Novità e Informazioni

  • Programmazione

    Sono disponibili i depliants con la programmazione per la stagione 2016-2017. Sono in vendita le nuove tessere da 10, 20 e 30 ingressi; i prezzi per quest'anno sono rimasti invariati. Come sempre vi aspettiamo numerosi.

  • Nuova pagina Facebook

    Cercaci su Facebook alla nuova pagina ARACELI CINEMAdiCITTA' e sostienici cliccando su mi piace. Aspettiamo molti consensi per continuare il nostro impegno col vostro sostegno.

Prossimamente...

Locandina

Sing Street

Araceli FilmFest

Regia: John Carney
Genere: Drammatico
Durata: 106 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Martedì
    6 Dicembre
    21:00
  • Mercoledì
    7 Dicembre
    18:45

Trama

Conor vive nella Dublino di metà anni '80, ha 16 anni e un talento nella scrittura di canzoni. L'incontro con l'aspirante modella Raphina, di cui s'innamora perdutamente, lo spinge a fondare una pop band per attirare la ragazza come attrice di videoclip. Nel frattempo il matrimonio dei genitori va in frantumi: saranno la musica, l'amore e l'inossidabile rapporto col fratello maggiore a dare al ragazzo un coraggio che non credeva possibile.

Locandina

Snowden

Araceli FilmFest

Regia: Oliver Stone
Genere: Biografico
Durata: 134 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Martedì
    6 Dicembre
    18:30

Trama

Nel 2013, barricato in una stanza d'hotel ad Hong Kong, il ventinovenne Edward Snowden, ex tecnico della CIA e consulente informatico della NSA, ha rivelato, dati sensibili alla mano, al quotidiano inglese The Guardian e alla documentarista Laura Poitras, l'esistenza di diversi programmi di sorveglianza di massa, programmi di intelligence secretati, che garantiscono al governo statunitense un livello di sorveglianza estremamente invasiva e contraria ad ogni diritto alla privacy sul proprio territorio e sul resto del mondo, fatta passare con l'alibi della sicurezza.

Locandina

È solo la fine del mondo

Araceli FilmFest

Regia: Xavier Dolan
Genere: Drammatico
Durata: 95 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Mercoledì
    7 Dicembre
    21:00
  • Giovedì
    8 Dicembre
    17:00 • 19:00 • 21:00
  • Venerdì
    9 Dicembre
    19:00 • 21:00
  • Sabato
    10 Dicembre
    19:00 • 21:00
  • Domenica
    11 Dicembre
    17:00 • 19:00 • 21:00
  • Martedì
    13 Dicembre
    19:00
  • Mercoledì
    14 Dicembre
    21:00
  • Giovedì
    15 Dicembre
    21:00
  • Venerdì
    16 Dicembre
    19:00 • 21:00
  • Sabato
    17 Dicembre
    19:00 • 21:00
  • Domenica
    18 Dicembre
    17:00 • 19:00 • 21:00
  • Martedì
    20 Dicembre
    21:00
  • Mercoledì
    21 Dicembre
    21:00

Trama

Da dodici anni Louis, drammaturgo affermato, è lontano da casa. Si è chiuso la porta alle spalle e non è si più voltato indietro. Ma adesso Louis sta morendo e a casa ci vuole tornare. Imbarcato sul primo aereo, rientra in seno alla famiglia che lo attende tra premurosità e isteria. Sulla soglia lo accoglie l'abbraccio di Suzanne, la sorella minore che non ha mai visto crescere, Antoine, il fratello maggiore che si sente minacciato dal ritorno del fratello che aveva monopolizzato l'attenzione dei genitori durante tutta la sua infanzia, Catherine, la cognata insicura e mai conosciuta che esprime le sue verità balbettando, la madre, affatto preparata al ritorno di un figlio mai compreso. Adesso che Louis è tornato lei vorrebbe tanto che le cose funzionassero, che i suoi figli trovassero le parole per dirsi ma nessuno dice e tutti sentenziano. Nessuno sa più niente dell'altro, la morte si appressa e la voce per annunciarla si spegne su un indice che chiede il silenzio.

Locandina

La mia vita da zucchina

Araceli FilmFest

Regia: Claude Barras
Genere: Animazione
Durata: 66 minuti
Intero:€6.00
Ridotto:€5.00

Spettacoli:

  • Martedì
    6 Dicembre
    17:00
  • Mercoledì
    7 Dicembre
    17:30
  • Giovedì
    8 Dicembre
    15:30
  • Venerdì
    9 Dicembre
    17:30
  • Sabato
    10 Dicembre
    17:30
  • Domenica
    11 Dicembre
    15:30

Trama

Zucchino non è un ortaggio ma un bambino (il cui vero nome era Icaro) che pensa di essersi ritrovato solo al mondo quando muore sua madre. Non sa che incontrerà dei nuovi amici nell’istituto per bambini abbandonati in cui viene accolto da Simon, Ahmed, Jujube, Alice e Béatrice. Hanno tutti delle storie di sofferenza alle spalle e possono essere sia scostanti che teneri. C’è poi Camille che in lui suscita un’attenzione diversa. Se si hanno dieci anni, degli amici e si scopre l’amore forse la vita può presentarsi in modo diverso rispetto alle attese.